Cerca
  • Studio Mochi Zallocco

Bando INAIL "click day" il prossimo 11 novembre

Aggiornamento: 6 ott 2021


Per le imprese che intendono investire in sicurezza beneficiando dei finanziamenti previsti dal bando ISI 2020, scatta l'11 novembre 2021 il "click day" per l'invio delle relative domande, mentre dal 21 ottobre fino al prossimo 9 novembre è possibile l'accesso al portale on line per consentire ai partecipanti di effettuare la registrazione.

Questo, in sintesi, è quanto emerge dalla “Tabella Temporale” recentemente pubblicata dall’INAIL sul proprio sito internet, con cui si rende altresì noto che già dal 14 ottobre sarà disponibile l’indirizzo del portale per i partecipanti al Bando.

Si ricorda che sono destinatarie dei finanziamenti in questione le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio, le medie e grandi imprese dell’agricoltura e gli enti del Terzo settore.

Anche in quest’ultimo bando gli assi di finanziamento sono quattro, ossia: l’asse di finanziamento 1, che riguarda progetti di investimento e progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale; l’asse di finanziamento 2, relativo a progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC); l’asse di finanziamento 3, che concerne progetti di bonifica da materiali contenenti amianto; l’asse di finanziamento 4, relativo a progetti per le micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

L’ammontare del finanziamento, erogato in conto capitale, è calcolato sulle spese ritenute ammissibili al netto dell’IVA ed è fissato nella misura del 65% con la previsione di specifici limiti.

In pratica, per gli assi 1, 2 e 3 l’importo erogabile va fino a un massimo di 130.000 euro, con un finanziamento minimo ammissibile pari a 5.000 euro, con la precisazione che per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (sub asse 1.2) non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Invece, per l’asse 4 il finanziamento va fino al massimo erogabile di 50.000 euro, con un importo minimo ammissibile pari a 2.000 euro.

Per quanto riguarda poi le modalità e le tempistiche di presentazione della domanda di accesso ai finanziamenti del Bando ISI, si fa presente che l’INAIL, nella sezione “Accedi ai Servizi Online”, ha messo a disposizione delle imprese una procedura informatica che consente loro, attraverso un percorso guidato, di inserire l’apposita istanza con le modalità indicate negli Avvisi regionali.

La domanda, compilata e registrata in modalità telematica, dovrà essere inoltrata allo sportello informatico per l’acquisizione dell’ordine cronologico, secondo quanto riportato nel documento “Regole Tecniche”.

Ciò premesso, con la “Tabella Temporale” pubblicata sul proprio sito il 30 settembre, l’INAIL ha indicato le diverse fasi in cui è articolata la procedura di invio della domanda. Si comincia il 14 ottobre, data in cui verrà messo a disposizione l’indirizzo del portale del partecipante e dell’amministratore, tramite il quale, a partire dalle 10.00 del successivo 21 ottobre, sarà possibile effettuare la registrazione.

Sul punto, lo stesso INAIL ha chiarito – nelle faq pubblicate sul proprio sito – che la registrazione del profilo utente amministratore non è obbligatoria, ma è necessaria qualora l’azienda intenda procedere alla verifica o all’annullamento della registrazione dell’utente partecipante.

Inoltre, si precisa che lo stesso utente amministratore può svolgere anche il ruolo di partecipante, previa registrazione. Ancora, il ruolo di partecipante può essere assunto anche da un soggetto esterno a cui è sufficiente comunicare il codice identificativo della domanda; questi opererà sotto la supervisione dell’utente amministratore.

Proseguendo con le tempistiche, dalle ore 10 del 9 novembre 2021 sarà disponibile l’indirizzo dello sportello informatico tramite il quale, il successivo 11 novembre, sarà possibile inoltrare le domande. Dalle ore 10 del “click day” avrà infatti inizio la fase di autenticazione, mentre dalle 11 alle 11.20 sarà possibile effettuare l’invio vero e proprio delle domande.

Si evidenzia, peraltro, che nel documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento” concernente l’invio della domanda on line è prescritto che non deve essere aperta più di una sessione con le medesime credenziali. In altri termini, ha chiarito l’INAIL sempre nelle predette faq, qualora venga riscontrata la partecipazione simultanea alla fase di invio della domanda on line da parte di più soggetti che utilizzano lo stesso codice identificativo o da parte dello stesso soggetto che ricorre all’apertura contemporanea di più sessioni sullo stesso dispositivo o dispositivi diversi con le medesime credenziali (peraltro, strettamente personali e non cedibili), si procederà all’annullamento della domanda con conseguente non ammissione al finanziamento.



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Sempre più aziende riconoscono il valore del welfare aziendale e decidono di premiare i propri dipendenti offrendo loro agevolazioni che contribuiscano a migliorarne la qualità della vita. Tra gli inc